VIVIBORGARELLO.IT

EU Cookie Law

Informativa
Borgarello, elementare da record Stampa
Accolto l’appello del sindaco, 27 i bimbi iscritti. Chiesta una seconda sezione.

di Stefania Prato, 20 marzo 2014

BORGARELLO. Sono 27 i bambini iscritti alla prima classe della primaria per il prossimo anno scolastico. “Un record” per il sindaco Nicola Lamberti, ora in attesa della risposta del ministero che deve autorizzare la seconda sezione. È stato quindi accolto l’appello del primo cittadino ai residenti.

 Alle famiglie era infatti stato chiesto di iscrivere i propri figli alla scuola elementare del paese, una scelta, aveva rimarcato Lamberti, fondamentale «per evitare che Borgarello diventi un paese dormitorio». E i cittadini hanno risposto. Con 27 iscrizioni, «il numero più alto da sette anni», fa sapere il sindaco che appena otterrà l’ok del Ministero provvederà ad organizzare gli spazi. Che, per il momento, non sono in grado di accogliere una nuova classe.

Due prime saranno necessarie per rispettare le norme che non prevedono una sola classe con così tanti iscritti quando tra gli alunni è presente un bimbo con disabilità. Per il prossimo settembre l’amministrazione comunale, in collaborazione con il gruppo scuola di Progetto civico, ha già allo studio alcune soluzioni. «Si potrebbero costruire due nuove aule connesse alla scuola – anticipa Lamberti –. Questo sarebbe possibile nel caso dello sblocco di alcune disponibilità finanziarie nell’obiettivo di patto».

Se invece il Comune non riuscisse ad avere risorse proprie a disposizione, dovrà sperare di vincere un bando a cui ha già partecipato e che consentirebbe di avere i finanziamenti per realizzare uno spazio interno alla stessa scuola. «In questo caso – spiega il sindaco – si dovrebbero spostare gli spogliatoi della palestra al di fuori dell’edificio scolastico e si riuscirebbe a ricavare uno spazio di circa 35 metri quadri».

Resta da prendere in considerazione una terza possibilità, una soluzione tampone se le prime due non dovessero concludersi per settembre. «La nuova aula verrebbe realizzata dove attualmente si trova l’aula informatica – continua il primo cittadino –. Le classi verrebbero dotate di computer portatili per continuare a svolgere questa importante attività didattica. Due prime, con pochi alunni ciascuna, rappresentano un grande vantaggio per i singoli studenti che avrebbero la garanzia di essere seguiti con attenzione dagli insegnati».

Per il sindaco è essenziale che i bambini frequentino la scuola del territorio. «È una questione sociale che bisogna affrontare», conclude Lamberti.

La Provincia Pavese, 20 marzo 2014


Visualizzazioni: 697

  Lascia il primo commento!

Scrivi Commento
  • Si prega di inserire commenti riguardanti l'articolo.
  • Per mantenere un livello civile della conversazione, verranno eliminati tutti i commenti che contengono: turpiloquio, offese, violazioni della privacy, off topic, istigazioni alla violenza o al razzismo, minacce ecc.
  • Se ti imbatti in commenti lesivi dell’immagine o dell’onorabilità di persone, avvisaci utilizzando l'apposito link Segnala che trovi in basso a destra ad ogni commento.
Nome:
Titolo:
Commento:



Codice:* Code

Powered by AkoComment Tweaked Special Edition v.1.4.6
AkoComment © Copyright 2004 by Arthur Konze - www.mamboportal.com
All right reserved

RocketTheme Joomla Templates