VIVIBORGARELLO.IT

EU Cookie Law

Informativa
Troppe biciclette rubate, il noleggio non si fa più Stampa

da La Provincia Pavese, 7 febbraio 2017

Certosa, gli stalli davanti al monumento vuoti da settimane per colpa di vandali e ladri. Sparite le bici con pedalata assistita. «Mancano manutenzione e sorveglianza»

CERTOSA. Bike sharing ko davanti al Monumento. Fra furti e malfunzionamento, il progetto di avere biciclette a noleggio per girare nella zona sta tramontando a poco meno di un anno dall’inaugurazione. A dare il colpo di grazia, qualche settimana fa, il furto di quattro bici con la pedalata assistita.

«Hanno divelto il blocco e se le sono portate via – raccontano alcuni addetto del Comune di Borgarello, il paese capofila del progetto –. Altre non funzionavano. Allora abbiamo deciso di ritirarle. Almeno temporaneamente, in attesa che vengano sostituite e messe a posto». Restano invece ancora attive, seppur con qualche problema segnalato anche lì, i punti di Stazione Certosa (Giussago) e Borgarello. Ma allo stallo davanti alla Certosa, il più importante anche per il servizio turistico offerto, delle dieci biciclette che c’erano non ne è rimasta più neppure una.

Alla domenica i visitatori che vogliono prendere una bici per fare un giro in zona usufruendo anche delle numerose piste ciclabili che sono state realizzate negli anni, sono costretti a rinunciare. Si era parlato di un sistema di video sorveglianza davanti allo stallo della Certosa, ma poi non se ne è fatto più niente. E le bici sono rimaste alla mercè di vandali e ladri.

Il servizio sui percorsi della via Francigena, così è stato chiamato il progetto, non dopo qualche rinvio e polemica, era stato inaugurato quasi un anno fa. Una novità voluta dall'amministrazione comunale di Borgarello per incentivare la mobilità sostenibile e far conoscere meglio un territorio che vuole puntare sulla valorizzazione del proprio patrimonio artistico, architettonico e paesaggistico. Una ventina di biciclette, di cui 9 a pedalata assistita, sono state posizionate a Borgarello, in via Pavia, a Certosa, vicino al Monumento appunto, e a Giussago, di fronte alla stazione ferroviaria che si trova nella frazione Stazione Certosa.

«Un servizio di noleggio di bici - aveva detto il sindaco Nicola Lamberti - che intende offrire un'alternativa all'uso delle automobili». Perché il territorio comunale di Borgarello è immerso nella campagna pavese che offre squarci naturalistici che meritano di essere conosciuti e confina soprattutto con Certosa, dove si trova uno dei più preziosi monumenti della Lombardia. Il noleggio attivo 24 ore su 24 e, come a Milano, la prima mezz'ora, per le bici tradizionali, è gratuita, mentre costano 50 centesimi le successive mezz'ore. Poi 2 euro per ogni ora e frazione di ora successiva. Se invece si opta per una bici elettrica, la prima mezz'ora costa 0,25 euro, 0,50 la seconda, 1 euro la terza, 2 euro la quarta. Ogni ora o frazione di ora successiva costerà 4 euro. Il Comune ha poi previsto 3 tipi di abbonamenti: giornaliero 4,50
euro, 9 settimanale, per l'abbonamento annuale c'è un costo promozionale, per il primo anno, di 13 euro, oltre a 7 di ricarica.

Ma in questo primo anno sono venuti a galla non pochi problemi, primo fra tutti quello della manutenzione dei mezzi. A cui, poi, si sono aggiunti i furti. (Giovanni Scarpa)

Visualizzazioni: 821

  Lascia il primo commento!

Scrivi Commento
  • Si prega di inserire commenti riguardanti l'articolo.
  • Per mantenere un livello civile della conversazione, verranno eliminati tutti i commenti che contengono: turpiloquio, offese, violazioni della privacy, off topic, istigazioni alla violenza o al razzismo, minacce ecc.
  • Se ti imbatti in commenti lesivi dell’immagine o dell’onorabilità di persone, avvisaci utilizzando l'apposito link Segnala che trovi in basso a destra ad ogni commento.
Nome:
Titolo:
Commento:



Codice:* Code

Powered by AkoComment Tweaked Special Edition v.1.4.6
AkoComment © Copyright 2004 by Arthur Konze - www.mamboportal.com
All right reserved

RocketTheme Joomla Templates