clicca

 

VIVIBORGARELLO.IT

Raccolta fondi per
dona
Comune di Borgarello
Contatta
Eventi settimanali
filieraminima.png
Massolini S.N.C.
Contatta
L'ESPERTO RISPONDE
Contatta
ORARI AUTOLINEE
Linea t175

I VOSTRI COMMENTI

Contenti noi
I programmi elettorali delle due liste presenti alle scorse elezioni esprimevano la volontà di acquistare o tutelare la villa come bene per la comuni...
11/10/17 Leggi tutto...
By Dodo

ragazzini maleducati
Buongiorno volevo avvisare che il paese è pieno di ragazzini maleducati (e non dico altro) che rompono tutto sopratutto dove c'è la pensilina, stanno...
11/10/17 Leggi tutto...
By Borgarellese

Forever young
Abbiamo disturbato ? Spero di no Al di la del "bene pubblico rovinato", che non condivido. Siamo stati tt giovani e potrebbe essere utile approfondi...
11/10/17 Leggi tutto...
By Pippo Cambieri

Giovani che disturbano? L'ha voluto la nostra amministrazione. Un bene pubblico rovinato. Bravi!
01/10/17 Leggi tutto...
By Io pure

Contento lui
Secondo me con qui soldi poteva migliorare o creare altre cose a borgarello ......Non tutti i cittadini condividono la sua scelta comunque é stato bra...
01/10/17 Leggi tutto...
By Franca

Gas Fest
Buonasera, come gruppo di acquisto solidale di Burgare' chiediamo anticipatamente scusa per l'eventuale disturbo arrecato ai vicini di Parco durante l...
28/09/17 Leggi tutto...
By Pippo Cambieri

Davvero
Ma chi l'avra' fatto ? Quei giovani che disturbano la sera..e pare che domenica prossima sara' wnche peggio. Forse c'e' qualche manifestazione che dis...
27/09/17 Leggi tutto...
By Anche io

Auser
Ma avete visto come hanno conciato l'Auser? Ma perchè non lo hanno fatto a casa loro?
27/09/17 Leggi tutto...
By IO

semaforo
Utile il semaforo, sopratutto quando inizieranno le nebbie, però le strisce sopra le buche non si possono vedere.... asfaltare è troppo difficile.
19/09/17 Leggi tutto...
By BorgaBoy

semaforo
Il rischio c'è anche per i cartelli girati che impediscono la visuale...
18/09/17 Leggi tutto...
By IO

IL METEO

Click per aprire http://www.ilmeteo.it

EU Cookie Law

Informativa
«Il semaforo di Borgarello blocca la strada dei Giovi» Stampa
da La Provincia Pavese, 8 novembre 2017
 
Pendolari infuriati per le lunghe code dopo l’entrata in funzione dell’impianto «Ogni mattina quasi un’ora e mezza per arrivare da Giovenzano a Casarile». Partiti da Giovenzano alle otto, arrivati a Casarile alle 9,15. Un’ora e un quarto per percorrere circa 3 chilometri sull’ex statale dei Giovi. La protesta dei pendolari, questa volta, parte da Vellezzo. E ancora una volta, sul banco degli imputati, finisce il semaforo di Borgarello. «Un inferno da quando è entrato in funzione – raccontano alcuni utenti . L’immissione sulla 35 è diventata quasi impossibile fra le 7 e le 8 del mattino. E i rallentamenti si ripercuotono lungo tutta la tratta, fino oltre Binasco».
Troppi i semafori lungo l’ex statale, dicono i pendolari. Oltre all’ultimo arrivato (Borgarello, appunto) ce ne sono ben due a Certosa nel giro di qualche centinaio di metri. Poi c’è a Casarile. Infine a Binasco. Insomma, percorrere, in entrambi i sensi, la tratta Pavia-Milano è diventato un incubo per le corriere. Che, inevitabilmente, accumulano ritardi. Ieri mattina, in aggiunta, all’altezza dello svincolo con Samperone, si è aperta una profonda buca che ha contribuito non poco alla difficoltà di circolazione già caotica. Le condizioni delle strade, sopratutto dopo le piogge, sono da sempre il problema per eccellenza della rete viabilistica provinciale. Ma torniamo al semaforo di Borgarello. «La durata del semaforo è in media meno di un minuto – spiega la polizia locale –. A dire la verità, noi non riscontriamo grandi differenze rispetto al solito. C’è forse qualche problema in uscita da proprio da Borgarello, ma anche questo è relativo perchè anche prima era difficoltoso immettersi sull’ex statale dei Giovi. E il traffico, a quell’ora del mattino, c’è lungo tutta la tratta». Non è ancora entrato in funzione il sensore per la regolamentazione dei colori, spiega sempre la polizia locale di Borgarello, che dovrebbe in qualche modo rendere un po’ più fluido lo scorrimento della circolazione rispetto ad ora che invece le pause sono praticamente cadenzate tutte con lo stesso tempo, indipendentemente dal passaggio dei mezzi. 

Una protesta identica era scoppiata l’altra mattina, qualche chilometri più avanti. I pendolari di Binasco. Dove decine di pendolari, soprattutto studenti, da mesi non riescono a salire sui mezzi della Pmt per il sovraffollamento. Un peggioramento della situazione, però, è stato registrato in queste ultime settimane. In particolare, gli utenti registrano l’aumento dei ritardi con cui arrivano i pullman da Pavia, direzione Milano. E, stando a quando raccontato dagli stessi autisti dell’azienda di trasporto, il peggioramento della situazione – almeno in buona parte – sarebbe legato proprio all’installazione del nuovo impianti semaforico di Borgarello. Il sindaco di Binasco, Riccardo Benvegnù, ha chiesto all’agenzia dei trasporti verifiche sul percorso. (Giovanni Scarpa)

Visualizzazioni: 20

  Lascia il primo commento!

Scrivi Commento
  • Si prega di inserire commenti riguardanti l'articolo.
  • Per mantenere un livello civile della conversazione, verranno eliminati tutti i commenti che contengono: turpiloquio, offese, violazioni della privacy, off topic, istigazioni alla violenza o al razzismo, minacce ecc.
  • Se ti imbatti in commenti lesivi dell’immagine o dell’onorabilità di persone, avvisaci utilizzando l'apposito link Segnala che trovi in basso a destra ad ogni commento.
Nome:
Titolo:
Commento:



Codice:* Code

Powered by AkoComment Tweaked Special Edition v.1.4.6
AkoComment © Copyright 2004 by Arthur Konze - www.mamboportal.com
All right reserved

clicca
LIBERATORIA LEGALE

Questo Urban Blog è un servizio gratuito che fornisce ai navigatori della rete informazioni su cronaca e attualità: conseguentemente non può rappresentare una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità predefinita.

 
Non può, pertanto, essere considerato un prodotto editoriale ai sensi della legge 62 del 7 marzo 2001. I banner esposti non sono a pagamento. Nessun compenso, pertanto, percepiscono il gestore o gli autori delle pagine del sito.
 
L’Autore del sito non è responsabile dei commenti inseriti nei post o dell’utilizzo illegale da parte degli utenti delle informazioni contenute e del software scaricato ne potrà assumere responsabilità alcuna in relazione ad eventuali danni a persone e/o attrezzature informatiche a seguito degli accessi e/o prelevamenti di pagine presenti nel sito.
 
Eventuali commenti lesivi dell’immagine o dell’onorabilità di persone terze non sono da attribuirsi all’autore del sito, nemmeno se il commento viene espresso in forma anonima o criptata. Nei limiti del possibile, si cercherà, comunque, di sottoporli a moderazione.
 
Alcune immagini pubblicate (foto, video) potrebbero essere tratte da Internet e da Tv pubbliche: qualora il loro uso violasse diritti d’autore, lo si comunichi all’autore del sito che provvederà alla loro pronta rimozione.
 
Nei post di questo sito – laddove si riportano articoli di quotidiani o si attinge a siti Internet viene sempre citata la fonte di provenienza e l’autore dell’articolo. I post, invece, che sono espressione del pensiero del sottoscritto, vengono in ogni caso, regolarmente siglati unitamente agli altri articoli.
 
La riproduzione anche parziale dei contenuti di questo Urban Blog – materiale fotografico e video compresi – è consentita solo citando la fonte ed il relativo URL.

 

RocketTheme Joomla Templates