VIVIBORGARELLO.IT

EU Cookie Law

Informativa
Come ti fregano con le finte alleanze Stampa
di Luigi Di Maio, 25 gennaio 2018

Alle prossime elezioni il MoVimento 5 Stelle sarà l'unica forza politica a presentarsi con un unico programma e un unico candidato premier, entrambi supportati da tutti i cittadini che entreranno in Parlamento con il nostro simbolo. Gli altri partiti si propongono sotto mentite spoglie, con finte alleanze, che servono solo a cercare di racimolare il maggior numero possibile di poltrone, fregando l'elettore. In questa storia c'è una alleanza alla luce del sole, che però è finta, e una alleanza all'oscuro di tutti, che però è vera.

La finta alleanza è quella del centrodestra. Salvini e Berlusconi non hanno nulla in comune nel programma. Berlusconi dice di voler rispettare tutti i vincoli europei a partire da quello del 3%. Salvini invece dice di volerlo sforare e ha candidato il professore no euro Bagnai. Berlusconi dice di non voler abolire la Fornero e possiamo credergli perché lui, assieme alla Meloni, l'ha votata. Salvini dice di volerla abolire. L'elenco potrebbe andare avanti all'infinito. Morale: non sono d'accordo su nulla. Non hanno un programma e se per disgrazia dovessero fare un governo finirebbe come in Sicilia, condannata dal centrodestra alla paralisi totale e con la Lega che ha già abbandonato la maggioranza. Allora che ci stanno a fare insieme?

Ve lo spiego subito: non è un'alleanza programmatica, ma poltronistica. Con questa legge elettorale l'unica possibilità che hanno questi partiti di raccattare qualche poltrona in più di quella che gli darebbe la vera percentuale che hanno (ben al di sotto del 20%) è puntare ai collegi uninominali dove si ottiene un parlamentare prendendo anche un solo voto in più rispetto agli altri, soprattutto in Lombardia, in Veneto e da qualche parte al Sud. Visto che in molte zone d'Italia il MoVimento 5 Stelle da solo è al di sopra delle coalizioni di centrodestra e centrosinistra.

Se tutti i partiti si presentassero da soli, nessuno avrebbe possibilità di vincere neppure un collegio uninominale: li prenderebbe tutti il MoVimento 5 Stelle. Allora si mettono insieme con decine di partiti dallo zerovirgola, pur non avendo nulla in comune, per fregarsi la poltrona e poi passata la festa (il voto), gabbato lo santo (l'elettore). Sia Berlusconi sia Salvini hanno tutto l'interesse a portare avanti questo metodo perchè in questo momento si stanno spartendo i collegi uninominali che potrebbero vincere con questo metodo fraudolento. Uno a te, uno a me, uno a te, uno a me. Poi quando andranno in Parlamento ognuno di loro si farà i fatti propri come hanno sempre fatto, nessun governo sarà possibile perchè non sono d'accordo su nulla e ci rimetterà solo l'elettore.

La vera alleanza è quella di Forza Italia con il Pd. Se ci fate caso, ogni giorno Berlusconi tesse le lodi di Gentiloni e ogni giorno Gentiloni fa altrettanto con lui. Ieri per esempio il premier non eletto ha detto: "Non chiamerei Berlusconi un populista". Ma allora perché non si alleano fin da subito? E' semplice! Farlo ora non conviene a nessuno. Se il Pd si alleasse con Forza Italia arriverebbe in un attimo al 2%. Se Forza Italia si presentasse al voto con il Pd dovrebbe rinunciare a tutti i collegi uninominali che riuscirebbe a conquistare con la finta alleanza con la Lega. Sarebbe quindi un danno per entrambi: meno soldi e meno poltrone per tutti e questa gente qui non pensa ad altro. Quello che propongono ufficialmente è falso, è una vera e propria truffa con lo scopo dichiarato di prendere più poltrone e quindi più soldi. Sono persone senza scrupoli.

Gentiloni e Berlusconi sperano quindi di fare bingo in questo modo. L'obbiettivo del Pd sarà quello di non sprofondare sotto il 20%, obbiettivo quasi impossibile a questo punto. Quello di Forza Italia sarà quello di arraffare quante più poltrone possibili fregando gli elettori come hanno sempre fatto. Il comune intento è quello di arrivare in Parlamento avendo insieme più del 50%, ma questo numeri alla mano è impossibile. Insieme possono arrivare ad avere un 40% dei parlamentari, non di più. Ma soprattutto quale sarebbe il programma di Pd e Forza italia uniti? Quello degli ultimi 20 anni che li hanno visto governare o alternati o assieme come nel governo Monti, la più grande sciagura che ci potesse capitare dopo la crisi. Il Gentiloni bis sostenuto da Forza Italia e Pd sarà un nuovo governo Monti, per di più senza una maggioranza stabile. Dio ce ne scampi e liberi!

Votare centrodestra o centrosinistra è esattamente la stessa cosa. Che diate il voto all'uno o all'altro per loro va bene perchè rientra nei loro piani che sia così. Hanno fatto la legge elettorale apposta in questa maniera per ottenere il massimo di potere e di soldi. Centrodestra o centrosinistra non è la scelta. La scelta è tra partecipare, scegliere il MoVimento 5 Stelle per cambiare l'Italia per fare gli interessi dei cittadini, oppure lasciare che i soliti mantengano potere o poltrone e continuino a farsi i fatti loro. Non fatevi fregare dalle finte alleanze. Scegliete il meglio. Partecipa. Scegli. Cambia.


Visualizzazioni: 366

  Lascia il primo commento!

Scrivi Commento
  • Si prega di inserire commenti riguardanti l'articolo.
  • Per mantenere un livello civile della conversazione, verranno eliminati tutti i commenti che contengono: turpiloquio, offese, violazioni della privacy, off topic, istigazioni alla violenza o al razzismo, minacce ecc.
  • Se ti imbatti in commenti lesivi dell’immagine o dell’onorabilità di persone, avvisaci utilizzando l'apposito link Segnala che trovi in basso a destra ad ogni commento.
Nome:
Titolo:
Commento:



Codice:* Code

Powered by AkoComment Tweaked Special Edition v.1.4.6
AkoComment © Copyright 2004 by Arthur Konze - www.mamboportal.com
All right reserved

RocketTheme Joomla Templates